Castello sforzesco -

Vai ai contenuti

Menu principale:

Castello Sforzesco

Castello Sforzesco
A Milano il Castello Sforzesco fu costruito da Galeazzo II nel 1368 come fortezza per ragioni difensive, ma perse le sue intenzioni originali assunse le sembianze di una dimora di lusso signorile. Quasi cento anni dopo, nel 1450, quando il nuovo Signore Duca di Milano, Francesco Sforza prese il regno, il castello è stato restituito al suo ruolo originale come Fortezza e vennero aggiunte tre torri . Il Castello Sforzesco in seguito divenne una delle corti più lussuose del Rinascimento italiano, quando alla fine degli anni del 1400, Ludovico il Moro susseguì a Sforza. Era famosa come attrazione degli artisti più talentuosi di questo periodo. Il grande Leonardo Da Vinci dipinse la "Sala delle Asse" Bramante e completato il "Cortile della Rocchetta" e "Ponticella".

Booking.com
Il declino del Castello Sforzesco iniziò nel XVI secolo quando i francesi conquistarono Milano, pertanto il Castello Sforzesco fu abbandonato come residenza è diventò di nuovo uno strumento di difesa. Il moderno sistema di difesa prevedeva dei bastioni a forma di una stella costruiti dagli spagnoli e le camere vennero decorate con stemmi. Durante la dominazione francese di Napoleone tra il 1796 - 1814, le fortificazioni costruite dagli spagnoli vennero distrutte. Il Castello Sforzesco venne successivamente rilevato e salvato da Vittorio Emanuele II, nel XVIII ° secolo, che grazie al lavoro del famoso architetto Luca Beltrami, ha ricostruito il Castello Sforzesco come il modello originale. Ai giorni nostri il Castello Sforzesco è diventato un importante centro culturale con musei e mostre aperte al pubblico.
   

Cerca i voli low cost.

   

 
Copyright 2019. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu